ANITA

ANITA

Le nostre volontarie la chiamano anche Carla Fracci per via dei graziosissimi balletti e delle piroette che mette in scena per colpa di vari sintomi neurologici, forse legati alla Felv. Come se non bastasse è ipovedente ma a lei tutto ciò non importa, ha una culla da bambino piena di panni di lana, la stufa a portata di zampa, amici con cui dormire, coccole a ore, pappa abbondante. E’ piena di gratitudine e fa continuamente le fusa!

Adottata a distanza da Giancarlo e Aurora, Manuela e Andrea, Monica, Federica Carolina, Tiziana.